domenica 22 novembre 2020

Volontari Nazionali della Santa Croce (VNSC): gruppo di assistenza sociale, primo soccorso e protezione civile.


"VOLONTARI NAZIONALI della Santa Croce" è un gruppo di volontariato che si occupa di assistenza sociale, primo soccorso e protezione civile. VNSC è gruppo  identitario e patriottico, cristiano ecumenico, dipendente legalmente da ACIGEA (che è Ente Nazionale di Assistenza Sociale, Ente Europeo di Promozione Sociale, oltre che associazione culturale internazionale).

Il primo nucleo operativo, è quello milanese e lombardo, coordinato dall'architetto Massimo Sottili e dagli avvocati Victor Jerkunica e Roberto Sforni. Consulente medico è il dott. Luigi Gregoratti, consulente psicologica è la dottoressa Manuela Ponti, consulenti per le situazioni di emergenza e protezione civile sono il prof. Massimo Grecchi ed il Capitano Antonio Imperatore, cappellani (ma anche operativi) sono i nostri Padri Ambrogio e Claudiu. Del gruppo fa attivamente parte anche il principe Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi.

Prima attività a sostegno dei bisognosi italiani e stranieri (segnalati dalle diverse comunità ortodosse), in particolare di poveri e malati, anziani soli e famiglie numerose, è la raccolta e distribuzione di alimentari, medicinali, mascherine di sicurezza e disinfettanti, generi di prima necessità, vestiario sia nuovo che usato in buono stato. Ci rivolgiamo ai patrioti cristiani, generosi e solidali: abbiamo sempre bisogno di tutto quanto sopra, arruoliamo e formiamo nuovi volontari (maggiorenni, meglio se automuniti), cerchiamo donazioni e convenzioni con imprese, distributori e commercianti.

Lali Panchulidze 

VOLONTARI NAZIONALI Santa Croce

assistenza sociale Milano Lombardia

Sede: Studio Legale Jerkunica 

Via Lodovico Settala 2/N.1

zona Porta Venezia a Milano

Contatti: acigea@gmail.com 


Donazioni liberali:

CCP ACIGEA - pro VNSC

IT08R0760101600001045247952


https://www.facebook.com/Volontari-Nazionali-110631080517776/

sabato 24 ottobre 2020

"Una nuova aristocrazia della cultura e dei valori" (intervista a Lali Panchulidze)

  "La bellezza è un valore assoluto che ci eleva a Dio"

Intervista a Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, la moderna amazzone eurasiatica, paladina di una nuova aristocrazia della cultura e dei valori

Intervista  a cura di Carlo Traggia di Baio








Lei è, leggo da internet: patrizia bizantina, nobile del principato di Tao Klarjeti, nobile del regno di Imereti, nobile dell'impero di Trebisonda, nobile del regno di Georgia, contessa dell'impero di tutte le Russie…

La vedo bene informato. Non deve essere affatto un vanto, è semplicemente la storia dei miei antenati, io non ho alcun merito. Cerco solo di portare avanti, insieme a mio zio, il Generale Doni Panchulidze queste tradizioni.

Infatti, lei ha importanti onorificenze cavalleresche e incarichi personali: delegata della Real Casa Bagrationi, vice presidente di Aristocrazia Europea, dirigente della Unione Bizantina e di Russia Imperiale…

Ripeto, discendo da una antica famiglia ortodossa caucasica che ha attraversato i secoli rimanendo sempre fedele alla fede cristiana ed alla dinastia bagratide. Mi sento orgogliosamente eurasiatica e voglio far conoscere a tutto il mondo la storia e l'identità del mio popolo, oltre alla estrema bellezza naturale e paesaggistica della mia patria. Dopotutto, siamo tutti georgiani, non a caso, si parla di razza bianca caucasica, perché i resti del primo uomo sono stati ritrovati nella nostra terra. E la Georgia è anche la patria del vino, di miti e leggende, dagli Argonauti del Vello d’Oro ai Cavalieri Templari Tadzrelebi. Siamo un popolo fiero, dal carattere forte e da un profondo spirito religioso e guerriero, abbiamo sempre combattuto tutte le giuste battaglie, difendendo in armi la nostra libertà e la nostra fede.

















Il carattere forte dei georgiani è noto, come del resto il suo, se mi permette…

Noi siamo gente semplice, di montagna, buoni e sinceri, solidali e ospitali con tutti, ma a malfattori, invasori e traditori: tagliamo la testa, in senso metaforico ovviamente… (dice con un sorriso ironico ed uno sguardo di ghiaccio che intimorisce)… E le donne georgiane sono toste almeno come gli uomini, siamo la terra delle mitiche Amazzoni e della Santa Regina Tamara che è stata statista in pace e stratega in guerra. Le nobili georgiane, mandilosani, interponendo il loro tradizionale velo (mandili) usato per andare in chiesa, davanti a due contendenti o gruppi rivali, avevano il potere simbolico riconosciuto e reale di bloccare le ostilità e obbligare alla pace. Siamo fatte così belle e brave, cuciniamo e danziamo bene, sempre sorridenti, ma no scherzate troppo con noi e portateci sempre rispetto.

Va bene, ci mancherebbe, passiamo ad altro. L’associazione Aristocrazia Europea è una fucina di iniziative…

Siamo aristocratici militanti non museali, facciamo veramente cultura e solidarietà, difendiamo i valori ed i principi tradizionali. Abbiamo superato i settecento associati, fra questi oltre un centinaio di personaggi di grande spessore e caratura, una vera aristocrazia dell’intelligenza e del merito. Abbiamo avviato una accademia che organizzerà corsi di formazione e master universitari, un tribunale che verificherà la vera nobiltà, un giornale online e cartaceo, ed una serie di servizi top per i nostri associati: sistemi e servizi di sicurezza, accompagnamento e investigazioni private, corsi di tiro e di autodifesa (con il gruppo RS Consulting di Raffaele Sepe), trasporti speciali (noleggio, compravendita e manutenzione di aerei, elicotteri, droni, barche, auto storiche, sportive e di lusso), compravendita e restauro di dimore storiche, valutazioni e compravendita di pezzi d'arte ed antiquaria, comunicazione integrata per ogni tipo di esigenza (offerta dal Moai Studio di Gianfranco Stefanizzi).

Complimenti, tanta carne sul fuoco. Lei si occupa anche di moda e lusso, PR ed eventi…

Moda e lusso per me vogliono dire innanzitutto cultura e identità, studio approfondito e duro lavoro, per arrivare al massimo della bellezza e della qualità, aristocrazia del buon gusto e del vivere bene. Per questo abbiamo iniziato una collaborazione con Fidenza Village che è un centro di eccellenza del settore, attivo anche culturalmente e bene inserito nel territorio di Parma, ricco di storia e di ricchezza enogastronomica. Vestirsi bene, indossare e portare oggetti di classe fa stare psicologicamente bene, soprattutto le donne ma anche gli uomini. La bellezza è positiva e curativa, oltre ad essere un valore assoluto, persino religioso, perché la ricerca della perfezione, porta sempre in alto, a Dio perfezione assoluta. Ed oramai la moda è accessibile a tutti, soprattutto a Fidenza Village… Invece, purtroppo, con questa emergenza pandemica, esagerata da un terrorismo mediatico politicamente strumentale, il settore delle pubbliche relazioni e degli eventi è in gravissima crisi, con grossi danni alla economia reale, ai lavoratori ed alle loro famiglie. Le attività virtuali e web, per le quali non sono portata, comunque non basteranno mai a sostituire i rapporti umani e le strette di mano.

Alla fine di questa intervista, la contessa Panchulidze si alza di scatto e ci saluta cordialmente, perché deve correre ad una riunione della Unione Ortodossa, UNO (Unione della Comunità Ortodosse, Copte e Orientali in Italia), associazione che da voce istituzionale e culturale ai due milioni di ortodossi presenti in Italia. 


https://www.affaritaliani.it/milano/la-bellezza-un-valore-assoluto-che-ci-eleva-a-dio-701392.html

venerdì 9 ottobre 2020

CONSULTA ARALDICA di ARISTOCRAZIA EUROPEA


Aristocrazia Europea è una associazione culturale internazionale aperta a tutti coloro, nobili nati e non, che si riconoscono nei concetti filosofici e nei principi spirituali, nei valori tradizionali e cristiani di cavalleria, patriziato, aristocrazia, monarchia e impero.

Chi vuole comunque avere ufficialmente riconosciuti i propri titoli legittimi dalla nostra associazione, deve rivolgere domanda scritta alla nostra Consulta Araldica che esaminerà attentamente ogni singola posizione. Presidente è l'integerrimo e stimatissimo Conte Prof. Giuseppe Manzoni di Chiosca e Poggiolo, vice sono Donna Silvia Aymerich (dei Marchesi di Laconi, Conti di Villamar, Visconti di Sanluri e Baroni di Ploaghe) ed il Conte Prof. Sergio Sergiacomi de Aicardi.


La Consulta Araldica di Aristocrazia Europea riconosce automaticamente validi i titoli nobiliari “italiani” riconosciuti dal Corpo della Nobiltà Italiana, dal Collegio Araldico di Roma (che edita l’autentico Libro d’Oro della Nobiltà Italiana), dal Sovrano Militare Ordine di Malta (SMOM) e dagli Ordini Costantiniani Borbonici (di Parma, Napoli e Spagna) che sono le massime e più serie autorità ufficiali in materia. La Consulta di AE riconosce altresì automaticamente validi i titoli cavallereschi e le onorificenze concesse dalla Real Casa Savoia, dalle legittime dinastie preunitarie (Asburgo e Borbone, dei vari rami), dallo SMOM, dall’OESSG (Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme), dal Vaticano e da tutti gli stati sovrani (siano essi monarchie o repubbliche o altri sistemi istituzionali).

Per quanto riguarda i titoli nobiliari e cavallereschi “stranieri”, la Consulta riconosce automaticamente validi quelli certificati dalla CILANE (Commission d’Information et de Liaison des Associations Nobles d’Europe), dalla ICOC (International Commission for Orders of Chivalry), dalla Unione della Nobiltà Bizantina (Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli), dalla Associazione della Nobiltà Russa (Casa Imperiale Romanov) e dalle 13 Chiese Ortodosse nazionali autocefale canoniche in comunione. Come referenti per le elite tradizionali extra europee, la Consulta ha due storiche istituzioni, riconosciute ufficialmente a livello internazionale: la "Indian Royal Heritage" (per il sub continente indiano) e la "United Kingdom of Africa" (per il continente africano).

Per tutte le altre posizioni nobiliari e cavalleresche, che non rientrano nelle sopracitate categorie già certificate, la Consulta Araldica di Aristocrazia Europea si avvale delle competenze e ricerche scientifiche della Accademia Storico Nobiliare (Alta Formazione Universitaria), e si rimette alle serie decisioni e giuste sentenze del Tribunale Araldico Nobiliare (4°sezione della Camera Arbitrale Internazionale)

 

Il giornale online e cartaceo di Aristocrazia Europea


Nasce ufficialmente il comitato di redazione del giornale di Aristocrazia Europea (che sarà online aggiornato settimanalmente e cartaceo semestrale). Direttore è il Prof. Onelio Francioso (già docente universitario di comunicazione e giornalismo), vice il Dott. Loris Castriota Skanderbegh (giornalista professionista e vice presidente di Aristocrazia Europea). Il giornale si occuperà di storia, cultura, tradizioni, arte, dimore storiche, ordini cavallereschi, diritto nobiliare, araldica, grandi famiglie e personaggi famosi, interviste ed eventi. Chi fosse interessato a partecipare e-o collaborare con la nascente redazione, deve inviare una email con curriculum vitae di presentazione, copia di un documento di identità, argomenti di interesse e proposte per il giornale, anticipatamente grazie a tutti.

redazionegiornale@aristocrazia.eu

Convenzione: sistemi e servizi di sicurezza


Garantiamo serenità alle vostre famiglie, dimore ed imprese, affari, eventi e viaggi.

Sistemi e servizi di sicurezza, accompagnamento ed investigazioni Riservatezza e discrezione. Alta professionalità certificata. Proposte su misura.

L' associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea ha siglato una speciale convezione con RS Consulting, primaria società del settore, guidata dal consocio Raffaele Sepe, nella quale opera solo personale altamente qualificato, proveniente da una solida esperienza operativa nelle forze armate e dell'ordine. RS opera in Italia e all'estero con tutti i permessi previsti dalla legge.

Per informazioni, consulenze e preventivi:
aeservizi@aristocrazia.eu

Enzo Modulo Morosini vice presidente della Accademia


Su proposta di Roberto Jonghi Lavarini, Matteo Priori di Letino e Cesare Vernarecci di Fossombrone, in accordo con Pierluigi Romeo di Colloredo Mels ed Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi: il presidente rettore Prof. Paolo Zampetti ha nominato il NH Conte Dott. ENZO MODULO MOROSINI di Risicalla e Santa'Anna Morosina (legittimo rappresentante di antica famiglia patrizia dogale veneta, noto appassionato studioso e divulgatore di araldica e ordini cavallereschi) vice PRESIDENTE RETTORE della ACCADEMIA STORICO NOBILIARE (Alta Formazione Universitaria) di Aristocrazia Europea. Morosini darà il proprio autorevole contributo culturale come docente ai corsi di formazione professionale, ai convegni scientifici, ai corsi di alta formazione ed ai master post universitari, organizzati dalla Accademia, in collaborazione con le università PEGASO e MERCATORUM, riconosciute dallo stato italiano e dalla unione europea. 

martedì 29 settembre 2020

Aristocrazia Europea (ACIAE): la nostra carta di identità


Associazione Culturale Internazionale Aristocrazia Europea (ACIAE)

(fondata il 25 dicembre 2015)

Codice Fiscale e Partita IVA 97874370154

Codice Attività 949929 (associazione riconosciuta non a scopo di lucro)

Associazione CNSF riconosciuta da Stato Italiano, Unione Europea e Regione Lombardia


Sede Legale: Studio Avvocato Renato Maturo, Viale Bianca Maria 3, Milano

Conto Corrente UniCredit BIC UNCRITM1225 IT20B0200801625000105980955

 

Presidente sociale in carica: Pierluigi Romeo di Colloredo Mels

Vice presidenti: Lali Panchulidze e Loris Castriota Skanderbegh


https://www.aristocrazia.eu/

http://aristocraziaeu.blogspot.com/

https://www.facebook.com/aristocraziaeuropea

aristocrazia.eu@gmail.com


NB - Di ACIAE (Aristocrazia Europea) fanno parte integrante, anche se come sezioni autonome tematiche, sia l'Accademia Storico Nobiliare (Alta Formazione Universitaria, presieduta dal Prof. Paolo Zampetti) che il Tribunale Araldico Nobiliare (Camera Arbitrale Internazionale, presieduto dall'Avv. Cesare Vernarecci di Fossombrone).

venerdì 18 settembre 2020

Sabato 26 settembre a Milano: riunione organizzativa




Sabato 26 settembre 2020

ore 9.30 alle ore 16.30
(con breve pausa pranzo)

Sala Teatro Spazio Copernico
Via Copernico 38, Milano
Zona Stazione Centrale
(Metropolitana verde e gialla)

All'ordine del giorno: 1) Accademia Storico Nobiliare e Master Unipegaso in Araldica e Cerimoniale (prof. Paolo Zampetti); 2) Tribunale Araldico Nobiliare e Camera Arbitrale Internazionale (avv. Cesare Vernarecci di Fossombrone); 3) Giornale online di Aristocrazia Europea (prof. Onelio Francioso); 4) AE servizi e convenzioni (arte, dimore e immobili, auto, nautica, aviazione, comunicazione integrata, sistemi e servizi di sicurezza).

Possono partecipare solo: soci onorari e benemeriti di Aristocrazia Europea, consiglieri di reggenza e delegati regionali, membri del comitato scientifico culturale e della consulta araldica, membri della Accademia e del Tribunale, prestatori di servizi già selezionati, ospiti con accredito speciale.

F.to il Presidente di Aristocrazia Europea
Prof. Pierluigi Romeo di Colloredo Mels

Albergo convenzionato:
Hotel Galles Best Western ☆☆☆☆
Piazza Lima 2 - Corso Buenos Aires
(Metropolitana rossa)

La conferma della presenza è assolutamente obbligatoria 
per motivi organizzativi, logistici e di sicurezza.

ADESIONI e INFORMAZIONI:
aristocrazia.eu@gmail.com
dott. Roberto Jonghi Lavarini
3467893810 (WhatsApp e SMS)



domenica 13 settembre 2020

Riunione organizzativa a Milano


Sabato 26 settembre 2020 dalle ore 9.30 alle ore 16.30 (con breve pausa pranzo), a Milano (in comoda struttura in zona Stazione Centrale) ci sarà una riunione organizzativa ristretta di Aristocrazia Europea.

All'ordine del giorno: 

1) Accademia Storico Nobiliare e Master Unipegaso in Araldica e Cerimoniale (prof. Paolo Zampetti); 

2) Tribunale Araldico Nobiliare e Camera Arbitrale Internazionale (avv. Cesare Vernarecci di Fossombrone); 

3) Giornale online di Aristocrazia Europea (prof. Onelio Francioso); 

4) AE servizi e convenzioni (arte, dimore storiche e consulenza immobiliare, auto, nautica, aviazione, comunicazione integrata, sistemi e servizi di sicurezza).

Possono e devono partecipare solo: soci onorari e benemeriti di Aristocrazia Europea, consiglieri di reggenza e delegati regionali, membri del comitato scientifico culturale e della consulta araldica, membri della Accademia e del Tribunale, prestatori di servizi già selezionati, ospiti con accredito speciale.

F.to il Presidente di Aristocrazia Europea
Prof. Pierluigi Romeo di Colloredo Mels


NB - La conferma della presenza è assolutamente obbligatoria per motivi organizzativi, logistici e di sicurezza (si potrà partecipare solamente se registrati).


ADESIONI e INFORMAZIONI:
aristocrazia.eu@gmail.com
dott. Roberto Jonghi Lavarini
3467893810 (WhatsApp e SMS)

Polo Didattico Formativo Atena - Unipegaso


Aristocrazia Europea non ha "semplicemente" promosso un Master Universitario e creato un Tribunale Arbitrale Internazionale ma ha stabilito uno stabile e strategico rapporto di collaborazione con il gruppo Unipegaso, che ci permetterà di fare seriamente cultura e formazione certificata a 360°. Di questi accordi e progetti, ufficialmente sottoscritti, sono io il solo referente, garante e responsabile. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo eccezionale obbiettivo, in particolare: l'avv. Cesare Vernarecci di Fossombrone d'Anjou della Verna, il prof. Paolo Zampetti di Filattiera, il nostro presidente prof. Pierluigi Romeo di Colloredo Mels, la nostra vice presidente Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, il nostro mentore e storico punto di riferimento, il principe nero romano don Sforza Ruspoli di Cerveteri, e, naturalmente il Prof. Rocco Guerriero, ora anche nostro socio benemerito, oltre che membro del nostro comitato scientifico culturale.

Roberto Jonghi Lavarini

robertojonghi@gmail.com
3467893820 (WhatsApp o SMS)


mercoledì 9 settembre 2020

ALBO dei SOCI BENEMERITI



Dario Busi di Val Brembilla

Radames Bonaccorsi Ravelli

Rossana Filacchione di Casacalenda 

Ezra Foscari Widmann Rezzonico

Rocco Guerriero

Roberto Jonghi Lavarini

Francesco Lauri

Stefano Manni di Isola di Torre Maina

Maurizio Marchetti Morganti

Lupo Migliaccio di San Felice

Paolo Omodei Zorini

Bondo Panchulidze Aznauri

Matteo Priori di Letino

Alessandra Ricci Moneta Caglio Monneret de Villard

Alessandro Segnini Bocchia di San Lorenzo

Diego Spanò dei Tre Mulini

Roberto Spreti Malmesi Griffo Focas di Cefalonia

Cataldo Tarantini Leone di Melpignano e Vernole

Paolo Zampetti di Filattiera

ACCADEMIA STORICO NOBILIARE


E' ufficialmente e legalmente costituita la ACCADEMIA STORICO NOBILIARE di Aristocrazia Europea (esattamente denominata Accademia di Studi Storici Umanistici Genealogici, Cavallereschi, Nobiliari e Araldici). Presidente è il prof. Paolo Zampetti di Filattiera (docente della università statale di Pavia). Della Accademia fanno parte: il presidente ed il vice presidente di Aristocrazia Europea (prof Pierluigi Romeo di Colloredo Mels e dr. Loris Castriota Skanderbegh), i presidenti del Comitato Scientifico Culturale e della Consulta Araldica di Aristocrazia Europea (prof. Gianfranco Benedetto e prof. Giuseppe Manzoni di Chiosca e Poggiolo). Nel Corpo Accademico anche: il dr. Raffaele Coppola (presidente del Centro di Sudi Araldici), il prof. Mauro Norton Rosati di Monteprandone Defilippis Delfico, il gen. Maurizio Marchetti Morganti, il prof. Giuseppe Parodi Dominichi di Parodi, il prof. Roberto Spreti Malmesi Griffo Focas di Cefalonia (legittimo titolare della mitica Enciclopedia Vittorio Spreti e curatore del progetto di riedizione aggiornata e ampliata della stessa).


Prof. Paolo Zampetti (docente di storia alla università di Pavia)


L' Accademia Storico Nobiliare di Aristocrazia Europea, al fine di organizzare una seria didattica di alto e chiaro profilo scientifico culturale, ma anche professionale e istituzionale, ha sottoscritto un protocollo di stabile collaborazione con le riconosciute università PEGASO e MERCATORUM. Garante dei vari progetti è il dr. Roberto Jonghi Lavarini che è stato anche nominato rappresentante del Polo Didattico, per convenzioni su tutti i corsi e master delle due università.


Prima iniziativa ufficialmente partita è il MASTER UNIVERSITARIO PEGASO IN ARALDICA E CERIMONIALE, che sarà diretto dal nostro prof. Paolo Zampetti.



"Finalmente le nostre amate materie tornano ad essere capite, apprezzate, studiate in maniera scientifica e rigorosa, modernamente interpretate e inserite nel mondo del lavoro. Perché sono le radici profonde a dare nuova linfa ai giovani rami e frutti, questa è Tradizione viva, perciò vera" ha dichiarato il presidente emerito di AE, Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi.

INFO: aristocrazia.eu@gmail.com




TRIBUNALE ARALDICO NOBILIARE



E’ legalmente e ufficialmente costituito il TRIBUNALE ARALDICO NOBILIARE di Aristocrazia Europea (altrimenti detto Camera Arbitrale Internazionale di Diritto Nobiliare, Genealogia, Ordini Cavallereschi e Araldica). Tale organismo, a norma di statuto (articoli 1 e 6) e di leggi nazionali (Codice di Procedura Civile, libro IV, titolo VIII, articoli 806-840, etc) e internazionali (Convenzione di New York del 10.06.1958, etc), opera autonomamente come sezione tematica della associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea, ed ha suoi specifici statuto e regolamento. Il Tribunale Araldico Nobiliare di Aristocrazia Europea è una Camera Arbitrale specializzata nella amministrazione di procedimenti arbitrali relativi alle seguenti materie: genealogia (ricostruzione alberi genealogici, dispute ereditarie e dinastiche), ordini cavallereschi (storia, legittimità, appartenenza e titolarità), diritto nobiliare e araldica (verifica “fons honorum”, riconoscimenti successivi, legittima titolarità), diritto alla piena identità personale e cognomizzazione (modifica e aggiunta di cognomi italiani e stranieri, predicati feudali e onorifici).



Il Tribunale Araldico Nobiliare di Aristocrazia Europea è così composto: Avv. Cesare Vernarecci di Fossombrone (presidente), Avv. Lupo Migliaccio di San Felice (vice presidente), Avv. Marco Ganassini di Camerati, Avv. Prof. Elisabetta Macrina, Prof. Giuseppe Manzoni di Chiosca e Poggiolo, Gen. Maurizio Marchetti Morganti, Prof. Giuseppe Parodi Domenichi di Parodi, Dott. Elisa Segnini Bocchia di San Lorenzo, Avv. Prof. Raffaele Strina. Il Tribunale Araldico Nobiliare di Aristocrazia Europea ha già sue sedi legali e operative a Milano, Genova, Bologna, Roma, Napoli, Lugano, Ginevra, Bruxelles, Strasburgo e Londra.

Avv. Cesare Vernarecci di Fossombrone, del Foro di Genova.
Il Tribunale Araldico Nobiliare collabora culturalmente con il “Centro Studi Giuridici di Giustizia Arbitrale Ernesto Teodoro Moneta (Premio Nobel della Pace)”, presieduto dall’Avv. Alessandra Ricci Moneta Caglio Monneret di Villard (Socia Benemerita di Aristocrazia Europea), e con l’Unione della Nobiltà Bizantina che si occupa, dal 1912, della tutela giuridica delle famiglie aristocratiche di tradizione orientale e ortodossa.

Il Tribunale Araldico Nobiliare ha siglato un protocollo nazionale di intesa, per la diffusione dell’arbitrato, con la prestigiosa CAMERA ARBITRALE INTERNAZIONALE (CAI), presieduta dal Prof. Rocco Guerriero (Socio Benemerito e Membro del Comitato Scientifico Culturale di Aristocrazia Europea). Il Tribunale Araldico Nobiliare costituisce in seno alla Camera Arbitrale Internazionale la 4° Sezione della stessa, con le sopracitate specifiche competenze. Presidente della 4° Sezione della Camera Arbitrale Internazionale è stato nominato l’Avvocato Cesare Vernarecci di Fossombrone, già arbitro senior della CAI che conta oltre 900 arbitri, mediatori e consulenti in tutta Italia. Il Dott. Roberto Jonghi Lavarini è stato invece nominato Responsabile dell’Ufficio “convenzioni con enti e associazioni” della Camera Arbitrale Internazionale (CAI), per tutte le materie e sezioni, con particolare riferimento alle numerose controversie immobiliari e condominiali, ed ai procedimenti arbitrali tra imprese, imprese e enti pubblici, imprese e privati.




“La nostra è una operazione di verità e giustizia storica che vuole mettere finalmente ordine in queste complicate e delicate materie che vanno affrontate con rigore scientifico e competenze specifiche. In giro vi è tanta ignoranza e confusione, anche in buona fede, tanti mitomani e ciarlatani, e, purtroppo anche qualche pericoloso imbroglio, fra questi anche sedicenti principi, ordini, annuari e persino tribunali. Noi vogliamo semplicemente tutelare le identità dei singoli che compongono la nostra identità culturale europea.” ha dichiarato il presidente di Aristocrazia Europea, Prof. Pierluigi Romeo di Colloredo Mels (storico, archeologo, docente e scrittore).

“Finalmente ci sarà una tutela giuridica seria anche per le famiglie aristocratiche italiane facenti parte di storiche minoranze etnico linguistiche, come quella albanese di cui faccio orgogliosamente parte, e per le famiglie straniere presenti in Italia. Innanzitutto penso ai fratelli cristiani ortodossi che sono quasi due milioni, fra loro, tante famiglie nobili, con la loro storia e le loro tradizioni” ha aggiunto il Dott. Loris Castriota Skanderbegh, giornalista e storico, vice presidente di Aristocrazia Europea.


INFO: aristocrazia.eu@gmail.com


lunedì 24 agosto 2020

Seborga: la intramontabile fiaba della Principessa...

La vice presidente della associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea, contessa Lali Panchulidze, accompagnata dalla dama Nicoletta Pol Brenna, ha partecipato alla cerimonia di "incoronazione" di Nina Dobler ad "altezza serenissima sovrana" del "principato" del piccolo borgo ligure montano di Seborga.
"Il Principato di Seborga è una moderna fiaba che si basa su prove storiche documentate, è un simpatico gioco che crea interesse, turismo e benessere per il territorio, è, sopratutto, la evidente dimostrazione della naturale simpatia della gente per la cavalleria, la nobiltà, la monarchia. Per questo Aristocrazia Europea ha voluto essere simbolicamente presente. Nina Dobler è una perfetta principessa 2.0 che saprà rinnovare questa tradizione." ha dichiarato la vice presidente di AE, diventata cittadina onoraria del sedicente principato.



domenica 2 agosto 2020

La riorganizzazione ed il rilancio di Aristocrazia Europea...

L'adesione ad Aristocrazia Europea è sempre stata, per scelta, gratuita. Gli oltre 700 già associati lo saranno a vita, senza alcun obbligo economico. Da ottobre, invece, ai selezionati nuovi ammittendi, verrà chiesta una donazione liberale minima, una tantum, di 200,00€, comprensivi di attestato, tessera e spilla sociali. Chi, già iscritto, vorrà i tre simboli di appartenenza associativa dovrà invece versare 100,00 euro. L'adesione rimarrà sempre gratuita per gli ecclesiastici ed i soci onorari.



Ma la nostra associazione culturale internazionale sta facendo un necessario e importante salto di qualità, e, per questo, continua la volontaria raccolta fondi per la riorganizzazione ed il rilancio di Aristocrazia Europea. Abbiamo già costituito un nostro "Tribunale Arbitrale Nobiliare" ed una nostra "Accademia Araldico Nobiliare" che saranno operative da settembre, per fare giustizia storica e formazione culturale. Stiamo promuovendo una società di servizi e diverse convenzioni commerciali per i nostri associati. E stiamo riorganizzando seriamente la segreteria, la comunicazione, sito e social.

fac-simile tessera sociale 


Ognuno può dare il proprio libero contributo (minimo di 50,00€), e chi farà donazioni superiori a 500,00€ sarà inserito nello speciale "Albo dei Soci Benemeriti" a vita di Aristocrazia Europea, insieme a: Dario Busi di Val Brembilla, Radames Bonaccorsi Ravelli, Ezra Foscari Widmann RezzonicoTomassini Paternò Leopardi, Rocco Guerriero, Roberto Jonghi Lavarini, Stefano Manni dell'Isola di Torre Maina, Maurizio Marchetti Morganti, Lupo Migliaccio di San Felice, Paolo Omodei Zorini, Raindi Bondo Panchulidze Aznauri, Matteo Priori di Letino, Alessandra Ricci Moneta Caglio Monneret de Villard, Alessandro Segnini Bocchia di San Lorenzo, Diego Spanò dei Tre Mulini, Roberto Spreti Malmesi Griffo Focas di Cefalonia, Cesare Vernarecci di Fossombrone d'Anjou della Verna, Paolo Zampetti di Filattiera. Da segnalare che ben tre benemeriti sono della città di Bergamo.

DONAZIONE LIBERALE:
IBAN Tessera Poste Pay
IT87K3608105138214937714946
Intestato a Roberto Jonghi Lavarini
Causale ARISTOCRAZIA EUROPEA


CONTRIBUTO con fattura:
IBAN CC UnicCredit
IT05N0200801608000103904229
Intestato a Moai Studio Sas
Causale: ARISTOCRAZIA EUROPEA



Copia di tutti i bonifici eseguiti vanno subito inviati alla segreteria generale della nostra associazione (aristocrazia.eu@gmail.com), allegando anche un curriculum vitae aggiornato e copia di un documento di identità.


il presidente di AR, Conte Prof.
Pierluigi Romeo di Colloredo Mels