martedì 10 dicembre 2019

Festa della solidarietà a Milano: con Doppia Difesa e Aristocrazia Europea in difesa delle donne!



Grande festa a Palazzo Parigi di Milano, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, a sostegno della Fondazione Doppia Difesa che si occupa del sostegno alle donne maltrattate, oltre che di importanti attività di pubblicità progresso e prevenzione sociale. A promuovere l'evento “Rinate Libere”, al quale hanno partecipato oltre 200 selezionatissimi ospiti internazionali, la dinamica impresa internazionale Touscè gioielli, con la presidente Fabiana Coalova e la marketing director Paola Filacchione. Madrina della serata è stata la principessa Maddalena Messina Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi di Costantinopoli (incredibile ma vero, con otto nobilissimi cognomi che rappresentano la storia europea, dall'impero di Bisanzo alla serenissima repubblica di Venezia, dal Regno di Aragona alla Sicilia dei Gattopardi, splendidamente romanzata da Giuseppe Tomasi di Lampedusa), accompagnata dal marito Ezra, orgoglioso appartenente alla Polizia di Stato, e dal cugino Piero Remo Caputo dei Duchi di Turano. Con lei anche la famosa testimonial Gessica Notaro e la contessa georgiana Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, vice presidente della associazione culturale Aristocrazia Europea, partner dell'evento. Una serata assolutamente eccezionale e mondana di cultura, solidarietà, moda (con lo stilista Gianni Tolentino), musica (con la Big Band, Filarmonica di Abbiategrasso) e alta cucina (con lo chef stellato Riccardo De Pra). Numerosi gli sponsor ed i VIP internazionali, della antica nobiltà e della borghesia produttiva, della cultura e dello spettacolo, presenti, fra questi: SAR il Principe Serge Karageorgevic di Serbia e Jugoslavia (figlio di SAR la Principessa Maria Pia di Savoia), il Dott. Hubert Ngiaye (console generale dello Zimbawe), Ana Baliashvili (presidente della International Alliance of Business in Europe, IABE di Praga), Tania Missoni e Alessandra Cerruti, il Conte Alberto Uva Parea Marorati Sormani di Missaglia e la dama PR Criss Egger (Bertotti Tatalov), Paola Neri e Dora Invernizzi, Nicola Giliberti e DJ Mario Farjetta di Radio DJ, Nicoletta Pol Brenna del Moia Studio e Monika Zanic di Dasein. Alcune donne hanno raccontato le loro tragiche e commuoventi esperienze di vita e la loro rinascita, anche grazie alla assistenza della fondazione, alla quale è andato il ricavato della serata.





giovedì 5 dicembre 2019

Confraternita Templare di San Michele a Firenze

 
Il giorno 23 novembre 2019, nella splendida cornice delle colline fiorentine, all'Impruneta, si è svolto l'XI Gran Capitolo Internazionale dei Cavalieri Templari di San Michele (esattamente TRUST P.T.H.M. Prioratus Templi Hierosolimitani Mikael ONLUS). I lavori si sono aperti la mattina con il convegno “I Templari e il Priorato di Sion” che ha visto la partecipazione di numerose autorità locali, del mondo accademico e vari ospiti. Nel pomeriggio all'interno della basilica di San Paolo alla croce si è svolto il solenne capitolo rituale durante il quale hanno prestato giuramento nuovi scudieri e cavalieri e sono stati elevati di Grado precettori, commendatori, dignitari ed ufficiali. Durante l'allocuzione il Priore dell'Ordine, S.E. Dott. Raffaele Sepe, Conte della Reale Casa di Svevia, ha siglato una Magna carta di mutua collaborazione per la promozione di attività a carattere culturale e di solidarietà con: l'associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea (presidente il Conte Prof. Pierluigi Romeo di Colloredo Mels, archeologo ed egittologo, storico e scrittore, autore di oltre 40 saggi di storia militare), la Confraternita Cavalleresca della Santa Croce di Georgia (rappresentata dalla Contessa caucasica Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, delegata in Italia della Casa Reale georgiana Bagrationi di Imereti), l'Archivio Storico Leopardi di Costantinopoli (sotto la protezione spirituale della Chiesa Greco Ortodossa, presente SAI il Principe Piero Tomassini Paternò Leopardi), e la Gran Commenda dei Santi Giovanni e Lazzaro di Gerusalemme (riconosciuta e benedetta dalla Chiesa Ortodossa Siriaca, presente il Gran Priore, Conte Matteo Guido Giorgio Priori di Letino, che è anche Sindaco di Piadena Drizzona). La rituale cena di gala e beneficenza, con oltre 200 partecipanti, ha fatto calare il sipario su questa edizione ricca di contenuti e importanti novità finalizzate soprattutto ad ampliare l'orizzonte internazionale del PTHM e ad intessere nuovi rapporti e nuove sinergie con importanti organizzazioni.

 

martedì 3 dicembre 2019

COMUNICAZIONI

Tradizione, cultura, arte e solidarietà...

AVVISI IMPORTANTI


Un dono Natalizio ideale per Dame, Nobili e Cavalieri: segni distintivi e identitari di appartenenza, opere artistiche, pezzi unici, dipinti a mano, su pietra e legno, dal maestro araldista Giuseppe Ferraro. I soci di Aristocrazia Europea possono richiedere la riproduzione del proprio stemma di famiglia (solo scudo, corona, motto o cognome) o della croce simbolo dell'ordine cavalleresco di appartenenza, così sostenendo concretamente anche le iniziative culturali e benefiche della associazione, facendo una donazione minima: 100,00€ stemma araldico (su legno 30x40cm o su pietra leccese 25x30cm) e 30,00€ per la croce cavalleresca, sia su legno che su pietra leccese 15x20cm. Un bel dono con una buona azione donazione.

Aggiungiamo che ben quattro diversi selezionati ed affermati artisti, come Laura Rossetti ed i i maestri Marco Ceruti, Stefano Manni e Renzo Tonello, sono convenzionati con Aristocrazia Europea, per fornire, al miglior rapporto qualità prezzo, ritratti e dipinti araldici. Se interessati, dovete contattare la nostra segreteria per richiedere un preventivo: aristocrazia.eu@gmail.com

Sono inoltre aperte le prenotazioni per ottenere finalmente il set completo di socio di Aritocrazia Europea (tessera vitalizia convenzionata, spilla sociale e attestato di appartenenza, con le relative titolazioni legittime riconosciute), il tutto con una donazione minima di 200,00€ (pagamente anticipato).

Infine, è finalmente partito l'ambizioso progetto culturale (unico nel suo genere) del Blasonario di Aristocrazia Europea (sotto la direzione artistica del Nobile Colonnello Stefano Manni di Isola di Torre Maina, e quella scientifica del Conte Prof. Giuseppe Manzoni di Chiosca e Poggiolo, presidente della nostra Consulta Araldica). Tutti gli stemmi saranno ridisegnati a mano, a colori, ed inseriti in un volume che sarà stampato in almeno 3000 copie, distribuite anche a librerie, edicole ed associazioni amiche. Il costo di adesione consiste in una donazione minima di 300,00€ (pagamento anticipato, comprensivi di realizzazone artistica dello stemma, sua digitalizzazione, e la fornitura di una copia della raccolta). Al netto delle spese, per volere dell'artista che opererà gratuitamente, il ricavato andrà: metà alle Sorelle Clarisse Francescane Missionarie del Santissimo Sacramento ("le suore di Padre Pio") del Convento di Bertinoro (FC) e metà alle attività culturali e benefiche di Aristocrazia Europea.




Informazioni e prenotazioni:
aristocrazia.eu@gmail.com

Donazioni semplici e veloci:
https://www.paypal.me/aristocrazia

Simbolica opera artistico araldica di Stefano Manni


Stemmi di: il presidente onorario Principe Don Sforza Ruspoli di Cerveteri, il presidente emerito NH Conte Ezra Foscari Widmann Rezzonico (Tomassini Paternò Leopardi), il presidente effettivo Conte Pierluigi Romeo di Colloredo Mels, la vice presidente Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, il vice presidente Loris Castriota Skanderbegh (Principe d'Albania), il Nobile Roberto Jonghi Lavarini (Walser Freiherr von Urnavas), il Conte Alessandro Romei Longhena (di Bergantino), il compianto Marchese Luigi Coda Nunziante (di San Ferdinando), il Nobile Diego Martino Zoia, il Conte Professor Giuseppe Manzoni di Chiosca e Poggiolo (presidente della Consulta Araldica, storica, genealogica, nobiliare, cavalleresca) ed il Nobile Colonnello Stefano Manni (di Isola di Torre Maina).

Dei sopracitati sono stati riprodotti solo i nudi scudi (volutamente senza elmi, corone, svolazzi, tenenti e onorificenze) a rappresentare lo spirito fraterno e l'essenza culturale del sodalizio. Ezra Foscari ha voluto, dei suoi sei stemmi legittimi, solo quello principale dei patrizi veneti e Dogi veneziani. L'aquila nera bicefala, su sfondo giallo oro, con corona e globo crociati, scettro di governo e spada di difesa, che guarda a oriente e occidente, rappresenta la tradizione imperiale romana, europea ed eurasiatica, bizantina, russa, carolingia e germanica.

Lo stendanrdo di Aristocrazia Europea è stato realizzato a mano dal consocio Maestro Stefano Manni, con tecnica mista ad olio su cartoncino ruvido "martellato" (base cm. 43 altezza cm. 60). Lo stesso realizzerà (con medesima tecnica e dimensione) i singoli stemmi degli associati che vorranno aderire al blasonario di Aristocrazia Europea, facendo una donazione minima di 300,00€ che, per volere dell'artista che opererà gratuitamente, andranno: metà alle Sorelle Clarisse Francescane Missionarie del Santissimo Sacramento ("le suore di Padre Pio") del Convento di Bertinoro (FC) e metà alle attività benefiche di Aristocrazia Europea.

giovedì 28 novembre 2019

A Bari, in nome della tradizione e del dialogo ecumenico, torna l'Ordine Cavalleresco di San Nicola...




PROGRAMMA
Convegno di Studi Internazionali
L’ORDINE DELLA NAVE E I CAVALIERI DI SAN NICOLA
BARI, 7-8 Dicembre 2019



SABATO 7 DICEMBRE 2019


h.12:00 Cripta della Basilica Pontificia di San Nicola di Bari
Solenne Benedizione Ortodossa di rito Georgiano
Padre Mose Chankvetadze – Archimandrita della Chiesa Ortodossa Apostolica di Georgia
h. 12:30
Cerimonia di consegna delle benemerenze cavalleresche della Santa Croce di Georgia
Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri, Delegata della Real Casa Bagrationi Imereti in Italia
h. 13:30 Aperitivo presso il punto ristoro della Cittadella Nicolaiana
_____________
h. 16:30 Visita guidata del Museo Nicolaiano
h. 17:30 Saletta delle Pergamene – Accademia Nicolaiana



Convegno di Studi Internazionali
L’ORDINE DELLA NAVE E I CAVALIERI DI SAN NICOLA
Contributi bibliografici di una ricerca storica


Introduce e coordina
Giancarlo Liuzzi
Presidente Associazione Culturale Incontri

Brevi saluti istituzionali
Cav. Giuseppe Massimo Goffredo
Presidente Associazione Cavalieri di san Nicola
Autorità rappresentanti gli Enti territoriali, regionali ed accademici

Saluti agli ospiti d'onore:
Loris Castriota Scanderbegh dei Principi d'Albania
Giornalista e Vice Presidente di Aristocrazia Europea
Ospiti d’onore
Principessa Donna Fabrizia Favia Dentice di Frasso
Presidente del Comitato d’Onore dell’Ordine dei Cavalieri di San Nicola
Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri
Delegata della Real Casa Bagrationi Imereti
Principe Don Costantino Brancia di Apricena
Membro Comitati d'Onore di Aristocrazia Europea e Ordine di San Nicola
Conte Enzo Modulo Morosini di Risicalla e Sant’Anna Morosina
Araldico, genealogico delle famiglie nobili e notabili
Conte Matteo Priori di Letino
Sindaco di Piadena Drizzona
Dott. Nana Nazorauli
Rappresentante Associazione ACIGE

Relazioni
Padre Michele Maria Pirotta
Sacerdote Bizantino, filosofo e storico, Primo Cappellano di Aristocrazia Europea:
La memoria di San Nicola nella liturgia di tradizione greca”
Prof.ssa Angela Campanella
Scrittrice e storiografa, Delegata Regione Puglia della Real Casa Bagrationi Imereti
Gli Angioini e il culto Nicolaiano - L’ Ordine della Nave o dei Cavalieri di san Nicola”
Prof. Luigi Antonio Fino
Dirigente sanitario, giornalista e storico
San Nicola e la geopolitica dell’ortodossia”
Cav. Giuseppe Massimo Goffredo
Presidente Cavalieri di San Nicola e l’Ordine della Nave,
Delegato Regione Puglia di Aristocrazia Europea
Spiritualità, altruismo, generosità - attualità dei valori cavallereschi”
________________
h. 21:00 Cena di gala
Cerimonia di consegna delle attestazioni e benemerenze dell’Ordine della Nave

 
DOMENICA 8 DICEMBRE 2019


h. 10:00 Basilica Pontificia di san Nicoladi Bari
Santa Messa
Benedizione del Priore della Basilica ai Cavalieri di san Nicola e al Gonfalone UNIMRI (Unione Nazionale Insigniti al Merito della Repubblica Italiana)
h. 11:30 Esibizione sul sagrato della Basilica degli “Argonauti “ Timpanisti del Corteo Storico di Bari
h. 12:30 Città vecchia di Bari
Breve visita guidata del Borgo Antico
h. 13:30 Aperitivo presso il punto ristoro della Cittadella Nicolaiana
Degustazione di prodotti tipici
Chiusura giornata – Saluti

____________________________________________
Quota di partecipazione alle attività previste nei gg.7/12 e 8/12:
70,00 a persona (comprensivi di 2 aperitivi, visita guidata alla città vecchia, visita guidata al Museo Nicolaiano, partecipazione al convegno, atti del convegno)
Quota di partecipazione al Convegno nella Cittadella Nicolaina e alla Cena di Gala presso l'Hotel Oriente nel giorno 7/12 :
45,00 a persona (comprensivi di visita guidata al Museo Nicolaiano, partecipazione ai lavori del Convegno, atti del Convegno, Cena di Gala):
Le prenotazioni con bonifico o bollettino postale devono pervenire entro il 4 dicembre p.v. IBAN : IT79 G076 0104 0000 0000 5334 382 - Boll. Post. :c/c 5334 382
Intestato a Goffredo Giuseppe
Causale: Convegno nicolaiano 7 dicembre 2019
Per informazioni: e-mail cavalieridisannicola@virgilio.it
Tel. 366 2433068 con SMS o WhatsApp
______________________________________________
E’ stata redatta una convenzione con l’hotel ExecutiveBusiness in Corso Vittorio Emanuele II n.201 – Bari .
I partecipanti che volessero pernottare il giorno 7.12. possono comunicarlo ai riferimenti di cui sopra o telefonare al numero 080 5216810
Il costo per una singola è di € 70,00 mentre per la doppia € 90,00

domenica 3 novembre 2019

Congratuilazioni a Mirko Cuneo e Carlo Fedeli


Ci congratuiliamo con i nostro consoci Mirko Cuneo e Carlo Fedeli nominati Cavalieri dell'Ordine al Merito della Real Casa Savoia, da SAR il Principe Emanuele Filiberto.


Natacha Troubezkoy

 In Aristocrazia Europea anche la scrittrice Principessa russa Natacha Troubezkoy


Donna Fabrizia Dentice di Frasso


 
 

Annunciamo l'adesione ad Aristocrazia Europea della Contessa Donna Fabrizia Favia Dentice (Masserenghi del Pesce) di Frasso (10° Principessa di Frasso, 13° Principessa di San Vito, 14° Principessa di Crucoli, Patrizia di Amalfi e Nobile di Napoli). Famiglia nel Sovrano Militare Ordine di Malta, inintertottamente, dal 1565. La stessa assumerà la presidenza del comitato d'onore dell'Ordine dei Cavalieri di San Nicola e sarà la Madrina delle cerimonie ufficiali.



Norman Academy



Nel gruppo accogliamo con estremo piacere e tutti gli onori i vertici della prestigiosa Università Ruggero II e dalla Norman Academy: Sua Eccellenza il Duca Riccardo Giordani di Willemburg, il Generale Stefano Murace (Marchese di Castel Misano), il Professor Giulio Tarro e la giornalista Nobile Paola dei Duchi Zanoni. Il segretario della Accademia Normanna, il Nobile Vincenzo Cortese è già nostro consocio e amico da diversi anni.


domenica 29 settembre 2019

Lorenzo Naryshkin Miccoli di Caiano



Il Principe Lorenzo Naryshkin Miccoli di Caiano è un vero nobile europeo ed eurasiatico quanto un personaggio eclettico, tradizionalista e futurista, uomo di profonda cultura (anche esoterica) ma esperto di moda, arte e design, un principe "dannunziano", aristocratico nazional-popolare...



Mauro Norton Rosati De Filippis Delfico



Nel Comitato Scientifico di Aristocrazia Europea il Conte Professor Mauro Norton de Neville Rosati di Monteprandone dei Marchesi De Filippis Dèlfico , Lord of Longford Manor, esperto internazionale di trust familiare, appassionato studioso di storia, tradizioni e genealogia.

Alexey Yanduschev Rumyantsev



Il Reverendo Padre Prof. Il Reverendo Padre Prof. Alexey dei Conti Yanduschev Rumyantsev, sacerdote cattolico, filosofo e docente universitario, assistente spirituale della Unione della Nobiltà Russa, discendente da una antica famiglia di cosacchi della Transnistria, è nuovo socio di Aristocrazia Europea. Lo stesso è cugino del nostro consocio italo russo il Principe Lorenzo Naryshkin Miccoli di Cajano. Ed entrambi sono imparentati con le principali famiglie della antica nobiltà Imperiale zarista., sacerdote cattolico, filosofo e docente universitario, assistente spirituale della Unione della Nobiltà Russa, discendente da una antica famiglia sanpietroburghese di cosacchi, considerati eroi nazionali della Transnistria, è nuovo socio di Aristocrazia Europea. Lo stesso è cugino del nostro consocio italo russo il Principe Lorenzo Naryshkin Miccoli di Cajano. Ed entrambi sono imparentati con le principali famiglie della antica nobiltà Imperiale zarista.

Angelina von Ungern Sternberg



Buon sangue non mente e la Baronessa Angelina ha mantenuto lo spirito ed il carattere del mitico "Signore della Steppe" suo illustre antenato diretto. Donna assolutamente determinata, di profonda cultura eclettica e tradizionale, convinta patriota nazional popolare eurasiatica...



Edoardo Sylos Labini




sabato 24 agosto 2019

Costantino Lebano di Lustra



In Aristocrazia Europea entra Don Costantino Lebano, Marchese di Lustra Cilentano, Conte di Boscotresce, Nobile dei Principi Levano de Garavitos, discendente da una storica famiglia nobile di orgine sia spagnola che bizantina (collaboratori della Casa Reale d'Aragona e imparentati con la Casa Imperiale dei Comneno), famosi anche come studiosi e custodi di tradizioni arcaiche ed esoteriche.


Riunione aperta del Consiglio di Reggenza



Riunione del Consiglio di Reggenza di Aristocrazia Europea
(a metà settembre, in nord Italia, anche in video conferenza)

ODG:

1) Adesioni (tessera, attestato, spilla sociale);

2) Realizzazione dello Stemmario degli associati (con stemmi araldici ridisegnati a mano dallo stesso artista);

3) Organizzazione Premio Aristoi 2020 (temi, categorie, giuria, selezione, evento internazionale);

4) Aggiornamento sul progetto di tribunale europeo (nobiliare, cavalleresco e araldico) in collaborazione con il Parlamento Europeo;

5) Corso di formazione (diritto nobiliare, ordini cavallereschi, genealogia e araldica) in collaborazione con università e istituzioni pubbliche;

6) Albo dei fornitori e artigiani, castelli e dimore storiche, collaborazione e convenzioni per gli associati;

7) Conferenza di Aristocrazia Europea il 6-7 dicembre a Bari (in collaborazione con la Confraternita dei Cavalieri di San Nicola, detto anche Ordine della Nave).

8) Collaborazione con la Real Casa Bagrationi, cerimonie del 20 ottobre a Varallo Sesia (Vercelli) e del 6 dicembre a Bari;

9) Collaborazione con la Casa Imperiale Cantacuzene e cerimonia ortodossa dell'Ordine del Drago;

10) Collaborazione con la Casa Imperiale Leopardi, i suoi legittimi ordini cavallereschi e le sue storiche istituzioni;

11) Presenza alla storica e tematica Fiera Internazionale Militalia di Novegro (Milano);

12) Proposte e iniziative da Genova e la Liguria;

13) Varie ed eventuali...

-------------------------------------------------------------

Ufficio di Presidenza:

Pierluigi Romeo di Colloredo Mels (presidente)
Loris Castriota Skanderbegh (vice presidente)
Lali Panchulidze Aznauri (vice presidente)


Ezra Foscari Widmann Rezzonico (presidente emerito)
Sforza Ruspoli di Cerveteri (comitato d'onore)
Giuseppe Manzoni di Chiosca e Poggiolo (consulta araldica)
Roberto Comneno d'Otranto (comitato scientifico culturale)
Rosanna Chifari Negri (comitato dame e beneficenza)
Alberto Uva Parea (comitaro dimore storiche)
Cristina Egger Bertotti Tatalov (organizzazione eventi)
Arianna Zavagli Ricciardelli (segreteria generale)

Consiglio di Reggenza:

Giada Arioli
Prof. Gianfranco Benedetto
Gianpaolo Berni Ferretti
Claudio Bernieri
Andrea Canafoglia Venturini
Avv. Umberto Chialastri
Gen. Francesco Cosimato
Carlo Fedeli
Filippo Gerardo di Mottola
Roberto Jonghi Lavarini
Margherita Lanza di Scalea
Stefano Luigi Linati
Avv. Fabrizio Nucera Giampaolo
Avv. Giancarlo Parrini
Padre Michele Pirotta
Matteo Priori di Letino
Francesco Ugolini Pentini Rossini

-----------------------------------------------------------

PS: Potranno partecipare tutti i soci di Aristocrazia Europea. Seguirà pranzo/cena sociale. 

I dettagli logistici e temporali saranno comunicati a breve.

Informazioni e adesioni: aristocrazia.eu@gmail.com

lunedì 19 agosto 2019

Grande cordoglio per la prematura scomparsa di Carlo Scotti Foglieni...


Aristocrazia Europea piange la prematura scomparsa dell'amico consocio Nobile Carlo Scotti Foglieni (discendente da una storica famiglia di orgine reale scozzese, Nobile dei Conti di Sarmato, Vigoleno, Agazzano, Colturano e Vesano, Patrizio Milanese, Decurione di Chiavari e Patrizio Genovese, Decurione di Calusco d'Adda), dottore commercialista e revisore dei conti, politico e amministratore locale di centrodestra (DC, Forza Italia e PDL), uomo di profonda cultura, fortemente impegnato nel sociale e sul territorio della provincia di Bergamo. A Lui le nostre più sentite preghiere, ai suoi cari e collaboratori, le nostre più sincere condoglianze.



sabato 10 agosto 2019

Aristocrazia Europea: "noblesse oblige"...




ARISTOCRAZIA NEW 
https://aristocrazianews.blogspot.com/2019/08/aristocrazia-europea-noblesse-oblige.html




Intervista a Roberto Jonghi Lavarini (*), promotore e motore organizzativo di Aristocrazia Europea, del quale è stato anche vice presidente.

La vostra, se pure di recente costituzione, si è affermata come prima associazione, superando anche storiche  sigle come il Corpo della Nobiltà Italiana e la Unione della Nobiltà d'Italia...

La nostra associazione oramai è una forza consolidata, con i suoi oltre 500 aderenti e fra questi, non solo una ventina di rappresentanti di antiche case già sovrane, ma anche intellettuali, artisti, docenti universitari, alti ufficiali delle forze armate, diplomatici ed ecclesiastici sia cattolici che ortodossi. Facciamo la differenza sia per la nostra assoluta fedeltà ai valori ed ai principi di aristocrazia, cavalleria e monarchia, che per le nostre tante iniziative culturali, sociali e benefiche. Ma siamo unici anche perche badiamo più alla sostanza che alla forma, direi moderni nobili di pensiero e azione, in modo assolutamente serio e semplice. Non posso che ringraziare il presidente Pierluigi Romeo di Colloredo Mels, ed i vice presidenti Lali Panchulidze e Loris Castriota Skanderbegh, ma un ringraziamento speciale è certamente dovuto al copromotore Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi ed al nostro ispiratore e costante punto di riferimento, il mitico e saggio principe romano Sforza Ruspoli di Cerveteri, vero esempio di nobile militante.



Lei si trova in vacanza in Liguria dove co
ntinua le sue attività promozionali e di PR anche per Aristocrazia Europea...

Santa Margherita Ligure è da sempre ritrovo delle classi dirigenti del nord, quindi, storicamente, anche della nobiltà. A San Michele di Pagana vi è poi il magnifico palazzo che i marchesi genovesi Spinola hanno donato al Sovrano Militare Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta  che è ancora usata per la villeggiatura del Gran Maestro SMOM che quando arriva, come in questi giorni, fa issare, sul pennone della torre vista mare, la bandiera rossa con la croce bianca ottagona, per segnalare ufficialmente la sua presenza di capo di stato. In questi giorni mi sono visto con Cesare Vernarecci di Fossombrone, Stefano Manni di Isola di Torre Maina, Domenico Ganassini di Camerati, Mariofilippo Brambilla di Carpiano, Paolo Marulli di San Cesario, ma ho incrociato anche Guglielmo Guidobono Cavalchini, Lodovico Boetti Villanis, Giuseppe De Francisco Mazzaccara di Celenza, Stefano Durazzo di Gabiano e tanti altri blasonati più o meno noti. Si parla di tutto, di arte e cultura, ma anche di questo discusso e discutibile pontificato, di politica, del ruolo e dei doveri religiosi e patriottici delle cosidette elite tradizionali.



Quali sono le future iniziatve di Aristocrazia Europea?

Aristocrazia Europea sta organizzando, con alcuni docenti universitari, un corso di formazione culturale (di materie complementari della storia, ovvero genealogia, diritto nobiliare, ordini cavallereschi e araldica) che avrà un suo riconoscimento pubblico ufficiale. Poi, da tempo, insieme ad alcuni amici eurodeputati, in primis l'amico leghista Angelo Ciocca, stiamo pensando ad un tribunale europeo che si occupi di queste materie, mettendo finalmente ordine e tutelando verità, giustizia e onorabilità di titoli nobiliari e cavallereschi, e stemmi araldici, visti come patrimonio storico e identitario. Poi dal 2020 sarà finalmente attivo e assegnato il premio internazionale Aristoi, dedicato alle migliori eccellenze (aristocrazie) della cultura e del volontariato. Infine, sono quasi pronti tessere, attestati e spille per i nostri associati ed anche la raccolta delle adesioni per il nostro almanacco stemmario che sarà, anche in questo caso, una cosa unica e di altissimo prestigio, con gli stemmi dei nostri associati ridisegnati a mano dallo stesso artista, come si usava un tempo.


(*) Roberto Jonghi Lavarini (classe 1972, nato a Novara, residente a Milano, nobile decurione di Ornavasso e patrizio ossolano, uradel von Naters e walser freiherr von Urnavas, cavaliere degli ordini dei Santi Maurizio e Lazzaro e Costantiniano di San Giorgio, membro della Società Genealogica italiana, del Centro Studi Araldici, dell'Archivio Storico Leopardi di Costantinopoli, consigliere della Casa Imperiale Cantacuzene di Bisanzio e della Casa Reale Bagrationi di Georgia, laureato in Scienze Politiche, ramo storico internazionale, con una tesi in sociologia della comunicazione dal titolo "Araldica, tradizione e comunicazione").